Polvere del benessere n.4 Vie urinarie

17,00

INGREDIENTI E TENORE GIORNALIERO: Gramigna (Agropyrum repens Beauv) rizoma polvere 1000mg, Uva Orsina (Arctostaphylos uva-ursi Spreng.) foglie polvere 400mg, Calendula (Calendula officinalis L.) fiori polvere 200mg, Liquirizia (Glycyrrhiza glabra L.) radice polvere 100mg.
CONTENUTO: in barattolo di vetro, 100g.
MODALITÀ D’USO: 1 cucchiaino (2g) al giorno.
EFFETTO FISIOLOGICO: UVA ORSINA E GRAMIGNA: drenaggio dei liquidi corporei e funzionalità delle vie urinarie. GRAMIGNA: funzioni depurative dell’organismo. CALENDULA: azione emolliente e lenitiva. LIQUIRIZIA: funzionalità del sistema digerente.

Non vengono utilizzati per la preparazione del prodotto: frumento, zucchero, sale, amido, soia, derivati del latte, conservanti, coloranti e aromi artificiali.

UVA URSINA è stata scoperta dal botanico francese Michel Adanson nel 1763 che le la classificò col termine Arctostaphilos (dal greco arctòs che significa”orso” e staphilos “uva”) per la credenza popolare che gli orsi ne andassero ghiotti. I primi studi scientifici sulle proprietà della pianta iniziarono a Padova nel 1764 con il farmacologo Girardi, il quale dimostrò l’azione solvente sui calcoli renali. Oggi ancora molto studiata per le sue proprietà antinfiammatorie e antisettiche, è utile per i disturbi delle vie urinarie. Le foglie di uva ursina sono state sperimentate contro numerosi ceppi batterici comunemente responsabili di infezioni del tratto urogenitale, perché agisce sia sull’infiammazione, che sull’infezione. Infatti la pianta è calmante dello stimolo continuo della minzione. Le sue foglie contengono numerosi principi attivi: arbutina, acido gallico, tannini, iridoidi, flavonoidi, acido ursolico, acido uvaolo. L’arbutina: si ritiene che nell’intestino si trasformi in idrochinone libero. Una volta assorbito l’idrochinone viene coniugato nel fegato e solo quando raggiunge la vescica si idrolizza nuovamente a idrochinone libero.
È stato dimostrato da uno studio clinico che l’alcanizzazione delle urine non è un prerequisito per migliorare l’attività antisettica degli idrochinoni Siegers (2003). In tale studio infatti si è evidenziato che l’idrolisi dell’idrochinone sarebbe favorita da enzimi presenti nel citoplasma dei batteri che infettano le vie urinarie (e non sarebbe invece condizionata dall’alcalinità delle urine).
I tannini gallici (15-20%) proteggono le mucose delle vie urogenitali, ostacolando l’aderenza dei microbi all’epitelio; hanno proprietà astringenti, contrastano l’eccessiva produzione di muco, prodotta dai tessuti infiammati. I triterpeni (acido ursolico) e i flavonoidi (iperina, isoquercitina) lavorano in sinergia con l’arbutina, esercitando un’azione diuretica e antinfiammatoria, utilissima nelle infezioni, caratterizzate da forte bruciore, che necessitano un risciacquo di tipo meccanico dei condotti urinari.
Il Cynodon dactylon rizoma è molto utile nel trattamento di una vasta gamma di disturbi renali, del fegato e delle vie urinarie. Nei rizomi sono presenti polisaccaridi quali la triticina, l’inositolo, il mannitolo, nonché vitamine A e B, un glucoside della vanillina, mucillagini, acidi grassi, silicio e ferro.

L’effetto diuretico è dovuto al fatto che il Cynodon dactylon è in grado di aumentare il flusso dell’urina a seguito di un aumento del flusso sanguigno verso i reni causato dalla vasodilatazione delle arterie renali. Inoltre ha proprietà emollienti in grado di calmare le membrane interne piuttosto che quelle esterne. Tradizionalmente viene usata in caso di cistiti, debolezza renale, nell’iperplasia prostatica benigna, nella prostatite acuta e subacuta in assenza d’infiammazione, nelle uretriti, nell’ematuria (presenza di sangue nelle urine) con dolore durante la minzione e nel trattamento della gotta. È una pianta che può trovare impiego anche in ambito veterinario in quanto i cani e i gatti solitamente mangiano abbondanti quantità di foglie per liberarsi lo stomaco (si pensa che il nome comune di dente canino derivi proprio da questo aspetto); ai bovini invece si integra nell’alimentazione in caso di calcoli alla cistifellea.

La CALENDULA contiene molti principi attivi studiati. Le mucillagini svolgono una specifica azione protettiva ed emolliente, con una capacità filmogena che isola la mucosa irritata e ne modula il grado di umidità. I tannini hanno proprietà emostatiche; gli oli essenziali espletano un’azione antibatterica; i triterpeni agiscono come antinfiammatori.

In casi gravi con: COLIC e BIOSYG FAST.
In caso di BATTERIOSI: con PROPOLI.