Karpooz con Lavanda

12,00

INGREDIENTI: Ozonized Sunflower Seed Oil, (Helianthus annuus L.), product with ozone, Sesame indicum seed Oil, Oryza sativa bran Oil, Linum usitatissimum seed Oil, Lavanda (Lavandula offcinalis Chaix) 0,5ml.
CONTENUTO: in flacone vetro con contagocce, 50ml o flacone PET 200ml.
MODALITÀ D’USO: massaggiare la parte con poco olio, ma sovente durante il giorno.
LESIONI CUTANEE, ULCERE qualche goccia massaggiata sulla parte più volte al giorno, coprire con una garza, ripetere tutti i giorni.
EFFETTO FISIOLOGICO: Integrità e funzionalità delle membrane cellulari.

Non vengono utilizzati per la preparazione del prodotto: frumento, zucchero, sale, l’amido, soia, derivati del latte, conservanti, coloranti e aromi artificiali

 

Oli insaturi ozonizzati
È stato dimostrato che l’utilizzo quotidiano dell’olio ozonizzato ha una risposta veloce e coinvolge un alto numero di cellule che lavorano:

  • nel processo di guarigione della pelle,
  • sull’angiogenesi,
  • sui fattori di crescita dell’endotelio vascolare,
  • sull’espressione della ciclina, proteina che regola la progressione del ciclo cellulare.

La guarigione coinvolge molti tipi di cellule, tra cui leucociti, fibroblasti, macrofagi e collagene, che cooperano per recuperare la struttura e la funzione della cute ferita. Quando l’insieme di questi fattori non progredisce, la ferita rimane aperta e si creano delle piaghe croniche.

L’azione ossidante di O₃, stimolando la produzione di ROS, attiva la cascata del fattore di trasduzione NF-kB. NF-kB è un insieme di proteine (p50-p65-IKB) che svolge un ruolo primario nella regolazione della risposta immunitaria, nell’infiammazione, nella proliferazione cellulare e nei meccanismi antiossidanti. In questo modo si limita la proliferazione di agenti patogeni, si regolano i meccanismi di angiogenesi, si rimargina la ferita, si stimola la divisione cellulare nell’endotelio, aumenta il numero dei fibroblasti. I fibroblasti svolgono un ruolo chiave nella ricostruzione dell’epitelio tramite l’induzione della sintesi di collagene, la rigenerazione della matrice e il rilascio di fattori di crescita come il VEGF e mediatori pro-proliferativi come la ciclina.

L’azione ossidante dell’ozono che attiva la cascata del Nf-kb stimola inoltre la proliferazione dei cheratinoblasti, l’attivazione dell’angiogenesi, la generazione di reazioni biologiche ed enzimatiche che favoriscono il metabolismo dell’ossigeno, aiutando nell’effetto debridement (eliminazione del tessuto necrotico).
L’ozono inoltre stimola l’attivazione dei processi aerobici: glicolisi, ciclo di Krebs, beta-ossidazione degli acidi grassi, il meccanismo di sintesi proteica e aumento del numero di ribosomi e mitocondri nelle cellule, con il conseguente aumento dell’attività funzionale e della rigenerazione dei tessuti.

Lavanda
La composizione chimica dell’olio essenziale di lavanda è molto complesso e comprende il linalolo e l’acetato di linalile, che hanno proprietà terapeutiche dimostrate.

È ormai comprovato in più studi che l’olio essenziale di lavanda sia un prezioso supporto per la guarigione delle ferite.
Nel complesso, questi studi hanno dimostrato un tasso più rapido di guarigione delle ferite, un aumento dell’espressione del collagene e una maggiore attività delle proteine coinvolte nel processo di rimodellamento dei tessuti nelle ferite trattate con olio essenziale di lavanda. La letteratura suggerisce un potenziale beneficio terapeutico dell’olio essenziale di lavanda nella cicatrizzazione.

In caso di SINDROME METABOLICA con RD-SPEZIE ed E-EMME.