Colesyg

18,50

TENORE GIORNALIERO DEGLI INGREDIENTI: Riso rosso fermentato (Monascus purpureus) e.s. tit. 3% 330mg di cui monacolina K 10mg, Berberis (Berberis aristata DC) corteccia e.s.tit. 65% di cui Berberina 300mg, Cardo mariano (Silybum marianum Gaert.) semi e.s. tit. 80% di cui Silimarina 150mg, Cajapo (Cajapo Ipomea batatas L.) 150mg, magnesio ossido 120mg. Addensanti: cellulosa microcristallina, gomma arabica (Acacia senegal Wild.), magnesio stearato.
CONTENUTO: in pilloliera PET, 60 compresse da 500mg(30g).
MODALITÀ D’USO: 1 compressa per due volte al giorno.
EFFETTO FISIOLOGICO: BERBERIS: funzionalità digestiva ed epatica, regolarità del transito intestinale, funzionalità del sistema digerente. CARDO MARIANO: funzione digestiva, funzione epatica, funzioni depurative dell’organismo, antiossidante, metabolismo dei carboidrati. CAJAPO: metabolismo dei carboidrati, metabolismo dei trigliceridi e del colesterolo, modulazione e limitazione dell’assorbimento dei nutrienti

RISO ROSSO: il meccanismo con cui il riso rosso fermentato abbassa il colesterolo è attribuito alle monacoline che, una volta ingerite, si trasformano nell’organismo umano prima in lovastatina e poi nella sua componente attiva beta–idrossi-acido, in grado di diminuire il colesterolo totale circolante nel sangue e il colesterolo a bassa densità (LDL) e di migliorare il rapporto tra LDL e colesterolo ad alta densità (HDL). La cosa singolare è che l’attività ipolipidemizzante del riso rosso fermentato è maggiore o uguale di quella della lovastatina preparata farmaceuticamente in quanto nell’attività interagiscono altre sostanze contenute nel monascus come il GABA che garantiscono un effetto più duraturo nel tempo e con meno effetti collaterali. Il riso rosso fermentato è anche in grado di ridurre i trigliceridi.

BERBERIS e CARDO MARIANO: studi recenti dimostrano che, se somministrati assieme, queste due piante sono altamente sinergiche per depurare il fegato, organo atto a smaltire il colesterolo.

CAJAPO: tubero molto studiato, ha degli ottimi risultati sulla riduzione del colesterolo sierico nei pazienti affetti da diabete di tipo2. In particolare il Ministero della Salute italiano lo consiglia per il metabolismo dei carboidrati, dei trigliceridi e del colesterolo e la modulazione/limitazione dell’assorbimento dei nutrienti. In sintesi, grazie alla sinergia delle piante e molecole antiossidanti presenti nel COLESYG, il suo utilizzo è efficace nel contrastare tutti quei disturbi legati a livelli alti di colesterolo e trigliceridi.

In caso di PROBLEMI EPATICI: con BERBERIS.
In caso di EPATITI: con ASPIDOS PLUS.
In caso di AUMENTO DI PESO: con CITROSNELL.
In caso di DISMETABOLISMI: con EPA ABCD.
In caso di associata GLICEMIA: con GLUCOSYG.