Berberis idromele

9,50

INGREDIENTI TENORE GIORNARLIERO
COMPRESSE: Berberis (Berberis Vulgaris L.) corteccia radice polvere 2700mg. Addensanti: gomma arabica (Acacia senegal Wild.), cellulosa microcristallina, magnesio stearato vegetale.
IDROMELE: Berberis (Berberis Vulgaris L.) fusto 675mg, acqua e miele.
CONTENUTO COMPRESSE: in flacone PET, 60 compresse da 500mg (30g).
CONTENUTO IDROMELE: in flacone di vetro con contagocce, 50ml o 100ml.
MODALITÀ D’USO COMPRESSE: 2 compresse dopo i 3 pasti principali.
MODALITÀ D’USO IDROMELE: 50 gocce in poca acqua 3 volte al giorno per il liquido.
EFFETTO FISIOLOGICO: favorisce la fisiologica funzionalità epatica e digestiva, regolarizza il transito intestinale.

I suoi più importanti principi attivi sono la berberina (un’isochinolina) e la berbamina (un benzilisochinolina).
La berberina, come dimostrato da studi recenti, risulta utile nel ridurre il grasso presente attorno al fegato, che porta alla steatosi.

Previene soprattutto la proliferazione di cellule stellate, principale causa di fibrosi epatica.
La radice del berberis ha effetti benefici anche sul sangue. Infatti è dimostrato che la berberina riduce il livello totale di colesterolo nel sangue. Importante notare come questo risultato non venga ottenuto con lo stesso meccanismo delle statine: mentre queste ultime si limitano a inibire la sintesi del colesterolo nel fegato, la berberina potenzia le capacità del fegato di gestire il colesterolo e migliora l’attività degli inibitori naturali dei recettori di colesterolo. In test di  laboratorio, la berberina, unitamente a steroli vegetali, ha dimostrato una particolare capacità di inibire totalmente l’assorbimento di colesterolo negli animali su cui è stato effettuato il test.

La berberina è stata testata con successo anche in casi di diabete mellito: essa infatti è in grado di ridurre il tasso di zuccheri nel sangue in modo paragonabile alla metformina. Gli studi dicono che la berberina induce particolari modifiche alle molecole di glucosio e questo previene l’insulino resistenza.

In caso di digestione lenta e gonfiore: con COLIC.
In caso di digestione lenta e acidità: con ESPINEIRA.
In caso di colesterolo molto altro: con COLESYG.
In caso di epatiti: con EPA ABCD.